di che si tratta

 

La lezione magica di catechismo tocca questi argomenti:

- come e perché si va al Catechismo; il finale con la storia dell'omino delle stelle è emozionante e molto coinvolgente.

- La Messa è un mistero di comunione con Dio e di comunione tra noi per formare la Chiesa.

- La Messa è ascolto della Parola; la Parola di Dio entra nel nostro cuore se diamo a Gesù la chiave per aprirlo.

- La Confessione: la lezione magica invita a chiedersi quando e come celebriamo davvero il Sacramento della riconciliazione; che cosa avviene quando chiediamo perdono dei nostri peccati... E quando celebriamo il sacramento senza l'adeguata disposizione dell'animo?

- Il Catechismo Magico si rivolge ai pre adolescenti che si credono capaci di amare e spiega loro che cosa è il vero amore.

- Il Catechismo Magico parla anche della preghiera: essa è come un filo invisibile che ci unisce a Dio; un filo invisibile che sorregge la nostra giornata e ci mette in comunione con la Chiesa che prega.

- La Carità: il Vangelo ci chiede di fare la carità, cioè di togliere qualche cosa di nostro per darlo a chi non ne ha. La carità deve essere fatta in modo invisibile, senza farlo vedere a nessuno. Il cristiano che ha tutto pensa ai bambini poveri del mondo, dona senza farsi vedere.

- Un momento simpatico e toccante è la trattazione del rapporto che si ha con i genitori: a loro devo aprire il mio cuore, devo confidare i miei segreti con fiducia. Alla mamma e al papà non si deve nascondere niente.

- Nella lezione di Catechismo Magico non si manca di trattare l’argomento delicato del rapporto con gli amici “in difficoltà”; come mi comporto con loro? Gioco, li cerco, faccio loro compagnia?

  1. -E per finire, una potente riflessione sulla fede riservata agli adulti presenti.


SE LO SI RITIENE OPPORTUNO si può ridurre il programma di catechesi e

introdurre qualche numero di magia comica: rallegra la compagnia.

CONCTAT: 338 222 33 43 cpgmn@cpgmn.net